Benvenuti nel Portale Istituzionale del

COMUNE DI CERCEPICCOLA

Via Regina Elena, 1
86010 Cercepiccola (CB)

Tel. 0874 79222 - Fax. 0874 797143
comune@comune.cercepiccola.cb.it
comune.cercepiccolacb@legalmail.it

Sociale

 
La casa Santa Maria dell’Opera “MATER ORPHANORUM”
Casa Santa Maria dell'Opera

Casa Santa Maria dell’Opera

La Casa Santa Maria, posta nel verde della magnifica natura molisana, da oltre 50 anni svolge attività caritativa rivolta per lo più a bambini bisognosi poveri, orfani oppure provenienti da famiglie numerose e indigenti dell’area molisana e non. Le suore Oblate della Mater Orphanorum ricordano commosse la figura di Monsignor Armando  Lombardi, ideatore e fondatore dell’istituto. Le parole sembrano cosi povere  nell’esprimere un degno Grazie per il dono ricevuto della Casa Santa Maria. Infatti, il progetto di costruzione dell’edificio e di ciò che esso avrebbe contenuto parte dal cuore di due grandi molisani: Sua Eccellenza Monsignor Armando Lombardi e Padre Giovanni Antonio Rocco, fondatore della Mater Orphanorum. L’idea di Padre Rocco di donare al suo paese nativo un’opera di carità, si dirama come un fiume in piena nella mente di Monsignor Lombardi quando Egli si trova ai piedi della statua della Madonna protettrice del Venezuela. L’avvio dei lavori di costruzione dell’edificio cominciano quasi per caso: un giorno Monsignor Lombardi, facendo una passeggiata, si ritrovò dinnanzi al Castello di Cercemaggiore (convento di Santa Maria della Libera) che, in quell’epoca, venne completamente ristrutturato.

È qui che Monsignor Lombardi conobbe Padre Rocco e, venendo a conoscenza dell’opera da quest’ultimo realizzata, confidò ad egli il suo progetto ed insieme si avviarono verso l’edificazione di un sogno di carità e di amore. Terminati i lavori, Monsignor Lombardi chiese a Padre Rocco di poter far trasferire alcune suore dal castello alla nuova Casa Santa Maria. Questi accettò senza indugio alcuno. L’inaugurazione della Casa Santa Maria, tenutasi il 26 luglio 1958 alle ore 11.00 del mattino, venne preceduta da una insigne processione che si tenne per il paese partendo dalla modesta abitazione di Monsignor Lombardi e concludendosi sulla soglia della
porta del nuovo edificio. Dal preciso istante della fondazione, le suore Oblate cominciarono dapprima ad accogliere bambini orfani e poi, dal settembre del 1958, allestirono la prima scuola materna presente nella comunità di Cercepiccola.
Da allora molti bambini sono passati per quelle porte, trovando all’interno di quella casa un ambiente caldo ed accogliente, dove potersi sentire liberi, sicuri ed amati. Ed ancora oggi, dopo più di mezzo secolo di attività, il sogno di Sua Eccellenza Monsignor
Armando Lombardi continua a vivere.

(a cura di Giuseppe Di Palo)